“Cristo Risorto” di Marco Basaiti
Pinacoteca Ambrosiana
Milano 01/08/2018-30/09/2018

Il DAW®(Digital Art Work) del “Cristo Risorto” di Marco Basaiti (1470-1530), custodito nelle stanze espositive della Pinacoteca Ambrosiana a Milano, ha sostituito l’opera originale in fase di restauro durante l’autunno 2018.

Il dipinto rappresenta in primo piano Cristo risorto, seduto su una sporgenza rocciosa, con i fianchi coperti dal telo funerario in cui era stato avvolto, mentre con la mano destra indica la ferita del costato e con il braccio sinistro regge il vessillo della vittoria pasquale (la bandiera bianca con la croce rossa). Sulla roccia che fa da sedile, a sinistra, si legge un’iscrizione latina che riprende una frase della lettera ai Romani di Paolo apostolo messa direttamente in bocca al Signore risorto, come didascalia interpretativa del dipinto stesso: «La morte ormai non avrà più potere su di me».

L’obiettivo di SAVE THE ARTISTIC HERITAGE & CINELLO è salvaguardare il patrimonio dei musei italiani attraverso i DAW® (Digital Art Works).

Si tratta di serie limitate 1:1 dei più grandi capolavori della storia dell’arte, certificate e non riproducibili. Copie digitali autenticate dai musei che ne custodiscono l’originale, la cui vendita va per il 50% al netto dei costi a sostenere immediatamente il museo proprietario.

L’alto contenuto tecnologico (reso possibile dall’azienda Cinello che ha depositato il brevetto) rende i DAW® assolutamente non riproducibili e ne garantisce l’unicità. Queste riproduzioni digitali offrono ai musei italiani ed internazionali la straordinaria possibilità di allestire vere e proprie mostre impossibili, laddove non è possibile spostare l’originale.

Per scaricare il Comunicato Stampa clicca QUI

Scarica tutte le immagini