Save The Artistic Heritage
Carlo e Camilla in Segheria

 

Presentazione al pubblico dei DAW® (Digital Art Works)

Milano Mercoledì 11 Aprile 2018

Nella serata dell’11 aprile 2018, presso Carlo e Camilla in Segheria a Milano, sono stati svelati i DAW® di SAVE THE ARTISTIC HERITAGE, realizzati da Cinello, la prima start up culturale che mette il digitale a servizio del nostro patrimonio artistico.

L’obiettivo è salvaguardare il patrimonio dei musei italiani attraverso i DAW® (Digital Art Works).

Si tratta di serie limitate 1:1 dei più grandi capolavori della storia dell’arte, certificate e non riproducibili. Copie digitali autenticate dai musei che ne custodiscono l’originale, la cui vendita va per il 50% al netto dei costi a sostenere immediatamente il museo proprietario.

L’alto contenuto tecnologico (reso possibile dall’azienda Cinello che ha depositato il brevetto) rende i DAW® assolutamente non riproducibili e ne garantisce l’unicità. Queste riproduzioni digitali offrono ai musei italiani ed internazionali la straordinaria possibilità di allestire vere e proprie mostre impossibili, laddove non è possibile spostare l’originale.

A capo del progetto due imprenditori con alle spalle una lunga esperienza del mondo digital nella Silicon Valley: il danese John Blem e l’italiano Franco Losi, mentre Presidente Onorario dell’associazione è Mario Cristiani, uno dei tre fondatori della nota galleria di arte contemporanea “Continua di San Gimignano”.

All’iniziativa hanno già aderito le Gallerie degli Uffizi di Firenze, il Complesso Monumentale della Pilotta di Parma, le Gallerie dell’Accademia a Venezia, la Pinacoteca di Brera e la Veneranda Biblioteca Ambrosiana a Milano, il Museo e Real di Bosco di Capodimonte a Napoli, il Museo di Palazzo Pretorio di Prato e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Per scaricare il Comunicato Stampa clicca QUI